Andare in Francia passando per la Costa Azzurra...

Andare in Francia passando per la Costa Azzurra…

E' uno degli itinerari quasi "obbligati" per chi vuole andare in Spagna (destinazione gettonatissima da chi sogna il grande raid); dico quasi perchè, in realtà, molti preferiscono attraversare il confine italo-francese più a Nord dirigendo verso l'Aeroporto di Barcellonette (LFMR) o, poco dopo, Gap (LFNA).

Passare per la Costa Azzurra è sicuramente più impegnativo, dal punto di vista delle comunicazioni radio e navigazione, ma è davvero affascinante. Inoltre, se il meteo sulle Alpi è proibitivo, può essere l'unica rotta alternata possibile per andare in Francia o tornare in Italia.

Una precisazione importante! Questa è una guida indicativa, affrontare lo spazio aereo di Nizza non è come un tipico CTR italiano: qui c'è un traffico incredibile di elicotteri da/per Montecarlo, tanti traffici VFR, un aeroporto per la AG (intesa come jet privati, non solo Piper!) ed un aeroporto internazionale trafficatissimo.
Questa non deve essere una ragione per rinunciare ad andare, (c'è sempre una prima volta per tutti), ma raccomando di guardare bene la documentazione ufficiale (AIP, Bottland per esempio) e di consultarne una aggiornata: non sono rari cambi di frequenze.

Pianificare male, avere una fonia non "pulita" (che non vuol dire perfetta, è comprensibile che un pilota della domenica non sia un professionista, dire con chiarezza le cose essenziali che servono!), significa essere un pericolo per sè e gli altri.

Innanzitutto ricordo che per volare in determinati spazi aerei in Francia, è necessario il Transponder C e la zona di Nizza e Cannes è una di queste. Inoltre se veniamo dall'Italia, avremo un Piano di Volo (FPL).
Volando in formazione (ricordo che in formazione vuol dire che si mantiene una distanza inferiore ad 1 km e che soltanto un aereo fa le comunicazioni per tutti, annunciandosi, appunto, come formazione) è possibile che accettino anche soltanto 1 aereo con il Transponder C (a me è successo) e, quindi, nel caso di un giro con amici, potrebbe bastarne uno solo.
Non è una buona scusa per non averlo (visto il costo relativamente basso), ma comunque è utile sapere che se un membro del gruppo non ha il transponder, può provare lo stesso in formazione a passare.
Vediamo dalla schermata di Flightstar (che è Jeppesen, quindi è praticamente identica alle carte GPS), la zona di Cannes e Nizza:

ventimigliaoq2.jpg

Procedendo lungo la costa ligure, ipotizziamo di essere a Ventimiglia.
Generalmente qui avviene il contatto con il primo ente francese che, solitamente, è Nizza. Per la frequenza, è necessario consultare una pubblicazione ufficiale, l'AIP o il Bottlang, per esempio.
A questo punto Nizza, per il volo VFR, suggerisce generalmente la Mountain Route o la Sea Route.

Mountain Route
E' quella che viene generalmente accordata, normalmente la Sea Route viene richiesta dai piloti. La Mountain Route prevede la salita a 5000-6000 piedi e generalmente viene richiesto il riporto del VOR di Nizza (NIZ); il VOR di Nizza è quello più a Nord del gruppo di tre che ci sono vicini alla città. E' facile identificarlo sul GPS, ma attenzione a selezionare quello giusto, come abbiamo detto NIZ. Ricordo che qui siamo in uno spazio aereo affollatissimo e l'ATC richiede estremo rispetto delle quote ed, in generale, delle autorizzazioni. Mentre in Italia il rispetto dei 1000' AGL è in certi spazi aerei francamente paradossale, qui no. Se vi vengono accordati 5000 piedi, tenete 5000 piedi: non è raro essere richiamati per 200-300 piedi in più o meno.
Da lì vi verrà data un autorizzazione successiva attraverso i punti di riporto che, in questa immagine, sulle Carte GPS della Jeppesen, sono segnati con triangolini pieni blu (Punti N, November, E, Echo e così via).
Consiglio vivamente di inserire questi punti nel GPS, le coordinate sono sul retro delle Carte GPS Jeppesen e di controllarli bene (è facile sbagliare coordinate e non trovarle): ipotizzare di inserirli in volo è follia ed individuare i punti, con visibilità maginale, non è semplicissimo.
Chi ha il Garmin 496 li ha già inseriti di default.
La rotta vi farà transitare a Nord sulle montagne andando in direzione dell'Aeroporto di Fayence. Per inciso, Fayence è una bellissima sosta, occhio ai circuiti ed ai traffici, è un aeroporto celebre per il traffico alianti. Si mangia bene, ma non c'è benzina. Gi ULM sono benvenutissimi.
Diverso il discorso di Cannes, che è un Aeroporto aperto all'AG, ma non agli ULM. E' molto trafficato e non c'è il misero traffico AG italiano: qui ci sono aerei ed elicotteri di tutti i tipi e dimensione.

Sea Route
E' la rotta più affascinante, forse uno dei panorami più belli in assoluto. E' anche chiamata la Helicopter Route, perchè è la rotta utilizzata dalle compagnie di Elitaxi che da Monaco vanno verso Ovest.
Di solito va richiesta e non è raro che l'ATC vi ricordi che la quota massima è 500 piedi. Ed è così, perchè si passa vicinissimi a Nizza (impensabile in Italia) per i punti EC, SA e SB, visibili "in mezzo al mare" nella figura sopra.
Occhio che 500 piedi sono 500 piedi: a 600 piedi vi richiameranno sicuramente. Accendete i fari di atterraggio (se li avete), aiutano a vedere gli altri traffici e qui se ne possono incrociare.
Inoltre una piantata motore qui si risolverebbe al 100% in un bagno.
Non è raro, inoltre, vedersi passare sopra, relativamente vicini, liners in atterraggio a Nizza.
Detto questo, che può spaventare bisogna dire che:
-D'estate l'acqua non è fredda e c'è un traffico di natanti incredibile. In caso di ammaraggio si viene recuperati immediatamente. Con un giubbetto (necessario), è una traversata breve e fattibile.
-I traffici ci sono, ma sono vben visibili, soprattutto considerando il fatto che la visibilità è spesso eccellente in questa zona.
Al punto SB (o anche SA) di solito c'è il cambio frequenza con Cannes, che vi farà proseguire verso Saint Tropez passando per Punto di riporto SW. Si passa per un panorama ancora più bello, con le rocce rosse tra Cannes e Saint Tropez.

Alcune foto della Sea Route:

Qui siamo al traverso dell'Appennino Ligure, poco prima di Albenga.

appenniniym2.jpg

Montecarlo, a 500 piedi sulla Sea Route, in pratica vicino al punto di riporto EC (visibile sulla mappa sopra).

montecarlouk2.jpg

Le "rocce rosse" (credo si chiamino così) che ci sono appena dopo Cannes, vicino al punto di riporto SW (visibile sulla mappa sopra)

roccerossewd2.jpg

Il Golfo di Saint Tropez, più o meno su Cogolin. Nella mappa sopra, sono proprio sul triangolo blu a sinistra di Saint Tropez (è leggibile in parte la località Cogolin), qui si è già alti (se si vuole naturalmente). Generalmente la Sea Route si chiude dopo il SW e, richiedendo, l'ATC concede facilmente quote anche alte subito dopo.

sainttropezmy7.jpg

Ultima foto, non visibile il luogo sulla carta di cui sopra. Queste sono le isole di fronte a Hyeres (le famose Porquerolles). La navigazione successiva a Cannes e Nizza, in caso si voglia andare in Spagna, non è finita e gli spazi aerei sucessivi (tra cui l'importante Marsiglia) necessitano una bella pianificazione.

porquerollesyk7.jpg
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Noncommercial 2.5 License.